Albicocco

Portainnesto clonale. Ottenuto dall'I.N.R.A., facilmente riconoscibile per il fogliame rosso, induce una buona vigoria ed una media produttività.

Portainnesto clonale. Selezione del Mirabolano ottenuta dalla stazione East Malling. Ha elevata vigoria, induce una mediocre produttività e un anticipo sulla fioritura di diversi giorni, per cui in alcune zone accentua i problemi dovuti a gelate tardive.

Portainnesto da seme. Nell'albicocco anticipa la messa a frutto e la maturazione, ma presenta disaffinità d'innesto.

Portainnesto clonale. Ibrido naturale pesco per mandorlo. E' molto vigoroso, ottimo in terreni siccitosi, collinari e calcarei fino a percentuali del 15%. Produttivo, induce al nord una raccolta posticipata di alcuni giorni.

Portainnesto da seme. E' il portainnesto più utilizzato per l'albicocco, per la sua rusticità si adatta a quasi tutti i tipi di terreno.

Portainnesto da seme. Ottenuto da seme, induce problemi di omogeneità vegetativa. Si ottengono piante molto vigorose, ma ritarda sensibilmente l'entrata in produzione.