Molto apprezzato per la grossa pezzatura del frutto e l’elevata qualità della polpa, è però molto sensibile alle manipolazioni ed alle ammaccature, per cui la raccolta dev’essere fatta con molta cura e delicatezza.

L’albero vigoroso ma di lenta e incostante fruttificazione. L’innesto su Cotogno C rende possibile realizzare impianti ad elevata densità (3-4000 alberi/ha). La raccolta si effettua nella I° decade di settembre.